« Neo Contra | Main | [Videoludica] vol. 14GAME AND WATCH STORYNon chiamateli scacciapensieri, ma precursori »

Comments

valido

Tutto sommato è in argomento, beccati questo: http://www.milkandcookies.com/links/28721

Paolo Ruffino

Inannzitutto, quel medley di canzoni nintendo è Geniale! Capito?Geniale! :)
Gran bell'articolo, ben documentato. Uno degli aspetti più interessanti e controversi della politica Nintendo è in effetti qusto continuo richiamo al passato. DS è e vuole essere giocattoloso, come quando i videogiohi erano, appunto, giocattoli. Vero e proprio romanticismo. Il demone del progresso è la Sony orientata alla convergenza, a provare sentieri nuovi, a trasformare il videogioco in fenomeno di moda. DS secondo me ha un vantaggio, quello di essere uscito prima. E in questo genere di mercato può voler dire molto. Anche Dreamcast uscì prima, ma forse venne percepito (a torto, imo) come una via di mezzo, in attesa della vera next generation. DS è dichiaratamente un diretto concorrente di PSP, ed è già qui. WarioWare, inoltre, è esilarante. IMO Nintendo dovrebbe puntare con ancora più forza al piacere tattile dei suoi prodotti. Un po' l'ha fatto con Gamecube, DS è ancora troppo fragile, o almeno dà questa impressione. Per dire, io l'Ipod l'ho comprato perchè va "solleticato" per alzare il volume, dico, vuoi mettere? In questo senso DS non mi ha lasciato tanto l'impressione di essere giocattoloso, come invece dovrebbe essere per rullare. Per quel che riguarda il piacere retro, io credo che i remake dei Game&Watch non siano stati realizzati per essere venduti, perchè sarebbe folle, ma siano piuttosto mattone portante dell'immagine che DS, e Nintendo, vuole costruirsi. Sony does what Nintendon't, ma la casa di Mario è forte dell'effetto "te li ricordi signo'?". Che lo sfrutti al massimo, cribbio!

The comments to this entry are closed.

June 2007

Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30